ARTICOLI RECENTI ARTICOLI&CONSIGLI

COME STERILIZZA GLI STRUMENTI LA TUA ESTETISTA ?


Ti sei mai chiesta se realmente la tua estetista sterilizza e disinfetta in modo corretto le aree operative e soprattutto tutti gli attrezzi che sono venuti a contatto con altre persone?

Come vorresti che ti siano presentate Tronchesi, Spingipelli, Pulisciunghie, Forbici, Tagliacalli ecc.. ?

Già da questo semplice punto si differenzia un’estetista qualificata e professionista, da una estetista assolutamente NON professionista.

Con questo articolo si vuole far chiarezza su cosa la legge dice, al fine che ogni operatore di estetica e benessere sia a conoscenza di quali siano le linee guida da seguire, onde evitare di incappare in problemi legali.

ATTENZIONE: Le palline di quarzo e gli ultravioletti o lo sterilizzatore a secco NON RISPETTANO LE NORMATIVE VIGENTI

Oggi il 4% degli italiani è affetto da HCV ovvero epatite C. Il ministero della salute impone una procedura da rispettare e seguire per evitare che strumenti “infetti” vengano a contatto con le persone trasmettendo malattie o infezioni; ed indica quali sono gli strumenti riconosciuti come sistema tecnologico appropriato e di conseguenza legali.

infezioni-2infezioni


Questo è il protocollo operativo per una corretta sterilizzazione, le 5 Fasi:


  • DECONTAMINAZIONE eurestetica

“tutti i dispositivi medici riutilizzabili venuti a contatto con materiale biologico devono essere sempre decontaminati.” (D.M. 28/09/1990).E’ la prima fase obbligatoria del ciclo di sterilizzazione. Questa fase ha una duplice funzione: una di tipo biologico, in quanto serve ad abbattere la carica microbica degli strumenti portando gli stessi a un livello di sicurezza; e la seconda di tipo normativo in riferimento al D.Lgs. n. 81/08 “Tutela della salute del lavoratore”.Verificata la compatibilità degli strumenti con i prodotti impiegati per la decontaminazione si procede all’immersione degli stessi nellasoluzione preparata, per il tempo necessario, indicato dal produttore. Dopo questo procedimento gli strumenti devono essere sciacquati con acqua fredda (la temperatura dell’acqua (oltre 60° C provoca il fissaggio delle proteine).


  • DETERSIONE

Questa è una fase molto importante, in quanto permette di rimuovere residui organici principali responsabili delle contaminazioni microbiche. Si effettua utilizzando prodotti detergenti, meglio se a base enzimatica, utilizzando specifiche vaschette o apparecchi ad ultrasuoni. Dopo questo procedimento gli strumenti devono essere sciacquati con acqua calda.


  • ASCIUGATURA p025_1_03Questa fase è altrettanto importante per permettere una sicura sterilizzazione. La mancata asciugatura può creare: la corrosione e/o ossidazione degli strumenti, la formazione di macchie bianche, disturbo al ciclo di sterilizzazione (punto 5). I prodotti altamente consigliati per l’asciugatura sono i panni in tessuto non tessuto (TNT)  perché hanno una maggiore capacità assorbente, non vanno in macerazione e non rilasciano residui.

  • CONFEZIONAMENTO

imbustare

Imbustare gli strumenti ha lo scopo di garantire che, dopo la sterilizzazione, si conservi sterile. Le buste ed i rotoli per la sterilizzazione, infatti, sono realizzati con una speciale carta di tipo medicale accoppiata ad un film in polipropilene, per permettere l’ingresso e la fuoriuscita del vapore durante il ciclo di sterilizzazione ed infine, lo shock termico dovuto all’asciugatura, chiude le cellule aperte delle buste/rotoli garantendo una chiusura ermetica.


  • STERILIZZAZIONE

autoclavaggiioLa fase finale dell’intero ciclo avviene con lo strumento più evoluto presente sul mercato come impone la legge, ovvero l’autoclave. La sterilizzazione avviene mediante un vapore a 134° C per materiali ferrosi e per tutti quelli che i produttori dichiarano compatibili con tale temperatura.

Ricorda che la tua salute potrebbe essere a rischio se non ti rivolgi a professionisti responsabili. Diffida da chi non esegue questo protocollo.

HAI UN ATTIVITA’ NEL SETTORE ESTETICA? VORRESTI APPROFONDIRE QUESTO ARGOMENTO E RICHIEDERE CONSIGLI PER LAVORARE NEL PIENO RISPETTO DELLA SICUREZZA E DELLE LEGGI VIGENTI? CONTATTACI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...