ARTICOLI RECENTI ARTICOLI&CONSIGLI BEAUTY EXPERTS

MAKE-UP ARTIST: SFUMATURE DI UN LAVORO – di Massimo Toppi –


Questo articolo nasce dall’ esigenza di fare chiarezza sulla professione del truccatore.

In un’epoca social si fa presto a dire “sono un make-up artist” ma questo lavoro non richiede più solo la capacità di eseguire un buon trucco.

8464661409_32aa7a26a6_b.jpg

Nella prima metà del ‘900, nel cinema, ai costumisti era affidato il compito di ricreare lo stile dell’epoca rappresentata nella pellicola attraverso avevano uno studio approfondito, loro decidevano anche il tipo di make-up da eseguire. Con il passare degli anni e l’evolversi delle tecniche cinematografiche il truccatore cinematografico ha assunto un ruolo decisivo nella costruzione del personaggio.

Oggi, le competenze e lo studio vanno oltre la semplice applicazione dell’ombretto, la figura del make-up Artist si è evoluta amplificandosi in diverse sfumature.

Sul web si trovano molti profili di persone che spiegano le tecniche base del trucco e per le ragazze che vogliono sperimentare qualcosa di nuovo sono un ottimo punto di riferimento, ma chi vuole fare del trucco una vera professione deve andare ben oltre.

Per essere un buon truccatore cinematografico bisogna avere una conoscenza sulle luci di scena, sapere fare una continuità, ricreare in modo caricaturale il personaggio in linea con lo stile della storia attraverso la lettura della sceneggiatura, studiare il periodo storico e l’ambientazione, avere conoscenze non solo nel trucco beauty ma anche negli effetti speciali.

Così come nella moda è richiesta una capacità creativa maggiore e predisposizione al comando, considerando che spesso si gestisce un’intera squadra truccatori. Bisogna avere capacità organizzative, saper destreggiarsi tra produzioni, budget e convocazioni. E’ un qualcosa che va ben oltre a ciò che si racconta nelle scuole, ad esempio il trucco fotografico va eseguito nel modo più preciso, cosa vera ma riduttiva per il tipo di lavoro che è richiesto.


C’è una differenza tra estetista, truccatore e make-up artist? Sì.

L’estetista si prende cura del benessere della persona ma ha spesso conoscenze base sul trucco. Questo le permette di poter eseguire lavori come trucco sposa o beauty correttivo, ma di certo non è pronta per affrontare un set. Avendo diverse qualifiche è più predisposta a poter affrontare altre dinamiche, come proporre alle spose un trattamento viso e corpo in vista del matrimonio.

Il truccatore, invece, si limita a quella conoscenza accademica: base per affrontare spose, diventare beauty consultant, lavorare su set televisivi e fotografici o far parte di una squadra per una sfilata.

Il make-up artist invece è un artista, e in quanto tale le sue capacità vanno oltre, affronta e risolve ogni problema. Vive in un mondo di follia rimanendo con i piedi nella realtà, facendo della creatività la sua stessa aria. Un grande pittore una volta disse:

Ci sono pittori che dipingono il sole come una macchia gialla, ma ce ne sono altri che, grazie alla loro arte e intelligenza, trasformano una macchia gialla nel sole” (Pablo Picasso).

Abbiate quella marcia in più, siate eclettici, scoprite, affrontate nuove fantastiche avventure, non abbiate paura, e per citare uno dei miei film preferiti: siate “la ragazza sveglia e grassa”.



Scritto da Massimo Toppi – Beauty Expert Categoria Insegnanti Make up

12x17

vedi2

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...